CRUISE? CROCIERA?

1

Are you planning a cruise vacation but are not yet convinced? In this article I will tell you my impressions based on 2 trips made with MSC aboard the Splendida and the Magnifica, two spectacular and modern transatlantics equipped with every comfort.

The cruise is a kind of ideal holiday to taste different places and cultures. It’s beautiful to fall asleep at night for example in Spain and wake up in Tunisia, and all this sleeping in “ownbed without having to pack and unpack your luggage. You can find a place that fascinate more and another less, sometimes you would like to stay to live it more, but the ship waits for no one and leave at set time. The beauty of cruising is that every day is completely different and you are full of expectations, desire to explore, to get involved, to test the languages that you speak and manage risks. I prefer to live the cruise in this wayvisiting the city on my own, on foot or by local transport, mingling among the people of the place, the colors, the flavors and aromas to be able to have at least a small taste of civilization and culture that I’m visiting. Who doesn’t want to organize alone, can very well use the trips made by the tour operator of the ship who do visit the sights without any problem organization and management of schedules, perhaps comfortably seated on a modern bus.

How, when, where?
The logbook that you’ll find every night in the cabin will inform you of all the activities of the next day, hours of landing and departure of the ship, weather, clothing recommended for dinner (changes every night from casual to evening dress ).

Cabin.
When booking your cruise you will have to choose the type of cabin, internal or external, or with terrace.
I recommend the outside, and if you can maybe one with the balcony that will make your trip even more special.

Activities on board.
On the ship, you can go to the theater, a beauty spa, gym, pool, cinema, disco, casino, several restaurants, listen music at the piano bar, playing tennis, reading in the library, sunbathing, shopping and send the kids to the mini club that welcomes and entertains children up 3 years.

Utilities.
The first day at the check-in will be taken a photo of you and delivered a personal card that will serve as a payment card for all the extra services on board. Also this card will be your cabin key and identification document for boarding / disembarking.

Excursions.
The way we travel has been quite contradictory. On the ship in the evening we beneficiated every comfort offered, but by day, on the land, with backpack ran toward a new adventure in search of discoveries and independence.
Instead those who prefer not to venture into unknown places alone can enjoy several excursions (for payment) proposals on the ship.
If you opt for DIY trips keep in mind that if you do not return on board in time, you risk to don’t find the ship, so do not risk as we did at each return.

Food.
The range is varied, perhaps too much. I am convinced that each of you can find something good to suit your preferences that can be dictated by intolerance, culture and religion.
Warning: you can eat anything at all hours so be careful not to overdo it. The return home could be traumatic.

Clothing.
To live fully life on the ship you should respect the dress-code. In your suitcase will not have to miss evening-dresses, shoes with high heels (do not worry, the carpet will help you to endure all night). For men it is essential the suit with a tie.
For the day instead bring comfortable clothes according to places and cultures you will visit.

Kids.
We brought with us our little 8 months old baby girl that was going through the phase of weaning. At lunch we were always on the land to see the sights, and to nourish we brought the jars with a ready baby food or flours, instant soups and homogenized that we prepared at the time. To do this it was essential a good quality thermos as our Tommee Tippee. Also, to be independent even at night, we brought with us an electric kettle that has allowed us to heat the milk and sterilize bottles without leaving the cabin.
With these two accessories we were 100% self, not bound by timetables and careful hygiene unfortunately scarce in some places.
At dinner om the ship, instead was offered a menu specifically dedicated to the smallest.

Sea-sickness.
I fortunately have never suffered the seasickness, but during my first cruise I was pregnant and nausea made me company through all pregnancy. However, navigating the situation didn’t get worse. Surely the bigger the ship is and less you risk being sick.

Health.
On board there are doctor’s office and a chemist’s shop, but for safety I took a mini emergency kit from home.

Animals.
With the MSC you can not bring animals unless it is a guide dog for the blind people.

Pregnancy.
I booked the cruise before being pregnant. After the beautiful news I checked the rules of the MSC and I discovered that there was a limit of weeks of gestation in order to travel on board. Luckily for me it was the last week useful, but, if I have to be honest, I saw on board a girl very pregnant”, certainly more than me
Anyway I recommend you  to check before booking conditions of the company with which you plan to travel.

State pensando ad una vacanza in crociera ma non siete del tutto convinti? In questo articolo vi racconterò le mie impressioni basate su 2 viaggi fatti con MSC a bordo della Splendida e della Magnifica, due transatlantici spettacolari, moderni e dotati di ogni comfort.

La  crociera è un tipo di vacanza ideale per assaggiare luoghi e culture diverse. E’ bellissimo addormentarsi la sera per esempio in Spagna e svegliarsi in Tunisia, e tutto questo dormendo nel “proprio” letto senza dover fare e disfare i bagagli. Un luogo ci puo’ affascinare di più e un’altro meno, a volte si vorrebbe restare per viverlo di più, ma la nave non aspetta nessuno e all’ora prestabilita riparte. Il bello della crociera è che ogni giorno è completamente diverso dall’altro e ti carica di aspettative, voglia di esplorare, di mettersi in gioco, di mettere alla prova le lingue che si parlano e di gestire gli imprevisti. Io ho preferito vivere la crociera proprio in questo modo, scendendo a terra e visitando le città in totale autonomia, a piedi o con i mezzi locali, mischiandomi tra la gente del luogo, i colori, i sapori e i profumi per poter avere almeno un piccolo assaggio della civiltà e della cultura che sto visitando. Chi invece non ha voglia di gestirsi da solo, può benissimo utilizzare le gite organizzate dal tour operator della nave che  fanno visitare i luoghi d’interesse senza alcun problema di organizzzazione e di gestione di orari, magari comodamente seduto su un modernissimo pullman.  

Come, quando, dove?
Il giornale di bordo che troverete ogni sera in cabina vi informerà di tutte le attività del giorno successivo, degli orari di approdo e partenza della nave, delle previsioni meteo, dell’abbigliamento consigliato per la cena (cambia ogni sera da informale ad abito da sera).

Cabina.
Durante la prenotazione della vostra crociera dovrete scegliere il tipo di cabina, interna o esterna, oppure con il terrazzo.
Io vi consiglio quella esterna, e se potete magari quella con il balcone che renderà ancora più speciale il vostro viaggio.

Attività a bordo.
Sulla nave puoi andare a teatro, in una beauty spa, in palestra, in piscina, al cinema, in discoteca, al casinò, in diversi ristoranti, ascoltare la musica al piano bar, giocare a tennis, leggere in biblioteca, prendere il sole, fare shopping e… mandare i bimbi al mini club che accoglie e fa divertire i piccoli dai 3 anni in su.

Utilità.
Il primo giorno al check-in vi verrà fatta una foto e consegnata una tessera personale che fungerà da carta di pagamento per tutti i servizi extra di bordo. Inoltre sarà la vostra chiave della cabina e il documento di riconoscimento per l’imbarco/sbarco.

Escursioni.
Il nostro modo di viaggiare è stato piuttosto contraddittorio. Sulla nave di sera beneficiavamo di ogni comfort offerto, ma di giorno, a terra, con zaino in spalla correvamo verso una nuova avventura in cerca di scoperte e in piena autonomia.
Invece chi non ama avventurarsi nei luoghi sconosciuti da solo può usufruire di diverse escursioni (a pagamento) proposte sulla nave.
Se optate per le gite fai da te tenete presente che, se non tornate a bordo in orario, rischiate di non trovare più la nave, quindi non rischiate come noi di arrivare con l’acqua alla gola ad ogni rientro.

Cibo.
L’offerta è davvero variegata, forse anche troppo. Sono convinta che ognuno di voi potrà trovare qualcosa di buono in base alle proprie preferenze che possono essere dettate da intolleranze, cultura e religione.
Attenzione: è possibile mangiare di tutto a tutte le ore quindi attenti a non esagerare. Il rientro a casa potrebbe essere traumatico.

Abbigliamento.
Per vivere pienamente la vita sulla nave bisogna adeguarsi agli usi e costumi. Nella vostra valigia non dovranno mancare abiti eleganti, scarpe col tacco vertiginoso (niente paura, la moquette vi aiuterà a sopportarli anche tutta la notte). Per gli uomini è indispensabile l’abito con la cravatta.

Per il giorno invece portate abiti comodi in base ai luoghi e alle culture che visiterete.

Bimbi.
Abbiamo portato con noi la nostra bimba di 8 mesi che stava attraversando la fase di svezzamento. A pranzo eravamo sempre a terra a visitare le attrazioni e per nutrirla abbiamo portato con noi i vasetti con la pappa pronta oppure le farine, brodo istantaneo e omogenizzati che preparavamo al momento. Per fare questo è stato indispensabile un thermos di qualità come il nostro Tommee Tippee. Inoltre, per essere indipendenti anche di notte, abbiamo portato con noi un bollitore elettrico che ci ha permesso di scaldare il latte e sterilizzare i biberon senza dover uscire dalla cabina.
Con questi 2 accessori siamo stati autonomi al 100%, non vincolati dagli orari e attenti all’igiene purtroppo scarsa in alcuni luoghi.
A cena invece veniva proposto un menù specifico dedicato anche ai più piccoli.

Mal di mare.
Io fortunatamente non ho mai sofferto il mal di mare, ma durante la mia prima crociera ero incinta e la nausea mi ha fatto compagnia per tutta la gravidanza. Tuttavia navigando la situazione non è peggiorata. Sicuramente più è grande la nave e meno rischierete di stare male.

Salute.
A bordo sono presenti uno studio medico e una piccola farmacia, ma per sicurezza ho portato un mini kit di emergenza da casa.

Animali.
Con la MSC non è possibile portare gli animali a meno che non si tratti di cane guida per i non vedenti.

Gravidanza.
Ho prenotato la crociera prima di essere in dolce attesa. Dopo la lieta notizia ho verificato il regolamento della MSC e ho scoperto che c’era un limite massimo di settimane di gestazione per poter viaggiare a bordo. Fortunatamente per me è stata l’ultima settimana utile, ma, se devo essere sincera, mi è capitato di vedere a bordo una ragazza “molto incinta”, sicuramente più di me…

Comunque vi consiglio di verificare prima di prenotare le condizioni della compagnia con la quale avete intenzione di viaggiare.

4 6 8 10 11 12 14 16 18 20 22 23 24 26 28 30 32 34 36 38 40 42 46 48 49 50 52 54 56 58 60 62 64 66 67 69 70

 

 

 

Advertisements

27 thoughts on “CRUISE? CROCIERA?

  1. Ottimo articolo. Lavoro nel mondo delle crociere. Adoro andare in crociera e credo sia la vacanza migliore per noi che abbiamo bimbi piccoli. Ora il mio ha tre anni quindi puo stare da solo al mini club. La msc è la mia preferita. Ho visto che hai scattato una foto dove di fronte c’era la ncl jade. Provala anche quella. Hanno il free style (ceni quando e dove vuoi). Ciao. Ti seguo con piacere.

    Like

  2. I’ve been traveling for a long time but I’ve never been on a cruise, cause I’ve always tought that spend just a couple of hours in a city I’ve never been in, wouldn’t be enough for me. But I understand it must have been beautiful, so good for you! By the way, awesome pictures!

    Like

  3. I’ve been on a few cruises in my life and have never really been a big fan of that way of traveling. Mind you, I’ve never cruised Europe, and I have heard that some places are absolutely best seen by river cruise for example. I’ve cruised the Caribbean, Mexico, and Alaska. For me, the problem is with the food. Half of an excellent traveling experience for my husband and me is eating amazing local food in all of these wonderful cities. I hate to sound snobby, but cruise food is banquet food, which, due to the sheer number of plates the staff must prepare, is never as good as I want it to be. Ok, I sound snobby.

    It looks like a cruise would be an ideal vacation for a new mom and baby, though. You don’t have all the unpacking and uncomfortable travel. Plus, you look gorgeous. Great pictures!

    Like

  4. Non mi sono mai piaciuti i viaggi organizzati e tanto meno gli alberghi dove alla fine mi son sempre sentito come un pollo all’ingrasso, ma le esigenze di una famiglia sono diverse da quelle dell’individuo. Due anni fa ho deciso di aderire alla richiesta di mia moglie ed ho accettato di fare una crociera. Al primo impatto l’organizzazione mi è sembrato che avesse preso lezioni ad Auschwitz, in meno di un’ora ci aveva preso in consegna l’auto, radiografato e sistemato in cabina, bagagli compresi, Per non stare a scrivere per pagine e pagine …. alla fine mi è piaciuto talmente tanto che ho fatto il bis e ben presto ne devo rivivere una e per le ragioni che in parte sono quelle che tu hai descritto così bene. Ciao 🙂

    Like

  5. Thanks so much for visiting my blog! If you have time come back and follow me! I so LOVE your pictures and the information you provided. I’ve been on several cruises and your tips are right on point! And HOW did you choose just 1 pair of earrings from the gorgeous shot of 100s of beautiful earrings! That would have been challenging for me. 😉

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s