TOUR DELLA CORSICA

IMG_4840

Approdati all’alba a Bastia dopo una notte di navigazione ci troviamo questo spettacolo.
Entrambe le foto sono state scattate quasi temporaneamente.
Da una parte il sole che sorge sul mare e dall’altra in alto nel cielo una meravigliosa luna con tutti i suoi crateri.

IMG_4854

IMG_4890

Dopo aver costeggiato il lato nord-est attraverso dei paesini caratteristici ma con un’atmosfera tipica delle città portuali, arriviamo a Capo Corso che si trova sull’estremità esposta più al nord del “ditone”.

IMG_4960

Relax sulla spiaggia nera a Nonza, costituita da ciottoli e materiali di scarto provenienti dalla fabbrica di amianto chiusa nel 1965.
Secondo le nostre fonti, non è pericolosa, comunque la nostra permanenza è durata poche ore, anche se il posto meritava più tempo in questo  itinerario improvvisato.

IMG_4985

Abbiamo incrociato tanti figli dei fiori, e un po’ lo eravamo anche noi…

IMG_4993

Col de Teghime, dal quale abbiamo potuto ammirare sia la costa est che ovest.
La salita in auto regala forti emozioni a causa della strada stretta, ripida e senza alcuna protezione.
Onestamente non la rifarei una seconda volta.

IMG_5030

IMG_5134

IMG_5031

capty

Spiaggia di Saleccia
E’ la spiaggia che ho apprezzato di più, per l’acqua cristallina, la sabbia bianchissima e la riservatezza (almeno a fine settembre).
L’abbiamo raggiunta dopo circa un’ora di strada sterrata nel mezzo del Deserto di Les Agriates, caratterizzato da una vegetazione brulla e terreno bianchissimo. Insomma, una paesaggio di rara bellezza.
Sono 12 km percorribili con auto 4×4.

IMG_5291

IMG_5310

L’Ile Rousse
Abbiamo raggiunto questa località di notte (quasi per caso) cercando un albergo.
Al risveglio dal terrazzo della camera abbiamo scoperto questo scorcio mozzafiato.

IMG_5320

IMG_5444

IMG_5450

Sinceramente, non ho idea di che spiaggia sia.
Si trova dopo pochissimi km da Ile Rousse (forse meno di 10 km).
L’abbiamo trovata per caso, senza molte aspettative, ed è stato un altro luogo indimenticabile.
Spiaggia molto libera, frequentata anche dai nudisti.

kspty

Foresta di Calenzana
Sempre in cerca di una dimora per la notte, siamo capitati nel posto più sperduto dell’isola, circondati dai boschi e dalle montagne a picco.
La guida michelin che siamo riusciti ad acquistare dopo svariate ricerche (a settembre non si trova neanche una cartina…), ci ha ingannati descrivendo un albergo affascinante ma rustico affacciato sulle montagne.
In realtà era un classico rifugio di montagna, ma gestito dal personale poco disponibile e per di più ad un presso da albergo a 4 stelle.
Nel prezzo però era compreso ululato notturno di qualche lupo.
Per quanto riguarda la temperatura abbiamo trovato 20 gradi di escursione termica dal livello del mare.

IMG_5508

Superate le foreste abbiamo ritrovato il nostro amatissimo mare e un clima caldo.

IMG_5601

IMG_5626

IMG_5651

Spiaggia di Roccapina
Ancora un po’ di fuoristrada per raggiungere quest’altra spiaggia bellissima dando un passaggio a una coppia di autostoppisti 60enni venuti dal Belgio.

IMG_5791

IMG_5810

IMG_5827

Eccoci arrivati a Bonifacio, una città quasi totalmente bianca arroccata a strapiombo sul mare.
Bellissima!
Si respira aria di città portuale infuenzata da molte etnie.

IMG_5859

captiporto

Una settimana di vacanza è volata…
Di nuovo a Bastia in attesa del traghetto.

Informazioni utili:
– lingua ufficiale è francese, ma gli abitanti dell’isola capiscono benissimo l’italiano
– nel mese di settembre i bar sulle spiagge sono chiusi, conviene portarsi cibo e bevande
– è opportuno portarsi una cartina da casa. Per noi, essendo già “fuori stagione”, è stata un’impresa trovare una mini guida.
– se ordinate la zuppa corsa non vi aspettate una zuppa di pesce… è una minestra di verdure e carne
– la benzina e il gasolio costano circa 20% in meno rispetto all’Italia (anno rif. 2013)
– il costo di una camera matrimoniale in un hotel/bed&breakfast a fine settembre si aggira dai 50 ai 100 euro (colazione esclusa)
– il lettino per neonati in teoria a pagamento (circa 10 euro) ma di fatto spesso non addebitato

 

Advertisements

8 thoughts on “TOUR DELLA CORSICA

  1. Corsica visitata qualche anno fa, molto bella sopratutto sulle coste ma anche all’interno, piena di contraddizioni, gli abitanti locali a volte molto disponibili, mentre a volte contrari ai turisti. Belle foto!

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s